Guestbook         Forum         Chat          Mailing list         Aggiungi ai preferiti         FAQ          Credits          Disclaimer


Buffymaniac negli studi di doppiaggio di Angel!!!

Mercoledì 28 Aprile io e Matteo siamo stati invitati a Roma negli studi di doppiaggio di Angel. L'invito ci è giunto da Orietta Regina (adattatrice della serie) che mi aveva contattato tempo addietro come consulente per l'edizione italiana: come già accennato in passato il mio compito era segnalare soprattutto cambiamenti rispetto alla versione originale che potevano compromettere la continuity del telefilm, anche in relazione alla serie "madre" Buffy, e curare la coerenza dei vari copioni con gli altri, adattati a rotazione da persone diverse. Attraverso questa procedura nella seconda stagione di Angel (se escludiamo il pasticcio dell'episodio "Il ritorno di Darla", imputabile a uno scambio di copioni) sono stati evitati, o almeno si è cercato di evitare, errori grossolani ai quali siamo stati purtroppo spesso abituati con Buffy.

La "gita" romana è stata per noi l'occasione di capire meglio come si giunge all'edizione italiana di una serie.

Inizialmente i copioni vengono tradotti (e abbiamo conosciuto pure una traduttrice, Laura Cusimano), poi adattati, cioè sistemati in modo tale che rispettino il labiale. Una terza fase è la correzione (quella dove sono intervenuto io, collaborando con Orietta) in cui ci si assicura che non sia stato stravolto il senso delle frasi.

Ma ora veniamo al resoconto vero e proprio di questa splendida giornata!

Siamo arrivati agli studi di doppiaggio verso le 9:30 e Orietta ci ha subito presentato Elio Zamuto (il direttore di doppiaggio) che è stato gentilissimo: ci ha spiegato tutto quello che avviene in cabina e ha risposto a tutte le nostre curiosità. Poi abbiamo conosciuto l'assistente di doppiaggio, Fernanda Piattelli. Elio e Fernanda sono le persone che si preoccupano che il doppiaggio sia ben realizzato e che le battute recitate siano comprensibili: infatti, come ricordatoci da Elio, lo spettatore sente una volta sola ogni battuta ed è importante quindi che essa risulti il più chiara possibile.

Erano già presenti anche Francesco Bulkaen (doppiatore di Angel, ma anche di Ewan McGregor e Josh Hartnett), Vittorio Guerrieri (doppiatore di Wesley, ma anche di Ben Stiller e Scott Baio in "Happy Days") e Fabrizio Vidale (doppiatore di Gunn, ma anche di Dave Malucci in "E.R. - medici in prima linea" e Slater in "Bayside School"). Poco dopo è arrivata anche Francesca Fiorentini (doppiatrice di Cordelia ma anche di Gwyneth Paltrow e Grace in "Will & Grace").

Nell'edificio erano presenti varie cabine di doppiaggio ognuna strutturata in questo modo: una parte più esterna dove si posizionano il direttore di doppiaggio (che coordina il tutto) e il fonico (che si occupa di incidere su nastro la voce dei doppiatori).

  

Separati da un vetro e da delle pareti insonorizzate ci sono gli attori e l'assistente di doppiaggio. Al centro di questa sala è presente un leggio per i copioni. Il leggio è fornito con delle specie di cornette telefoniche che servono ai doppiatori per sentire l'audio originale. Davanti al leggio il microfono e, ancora più avanti, sulla parete, uno schermo dove vengono proiettati gli "anelli" (le scene da doppiare).

Eravamo già convinti di restare dietro il vetro, invece ci hanno fatto accomodare in sala con i doppiatori e Francesco Bulkaen ci ha pure aiutato a spostare le poltrone!

I doppiatori generalmente ascoltano almeno una volta la versione originale per farsi un'idea dell'intonazione da usare. Per pezzi un po' complessi viene eseguita prima una "prova muta", ossia senza l'audio originale e a microfoni spenti. Poi si passa ad incidere: in sala si accende una luce rossa e si deve evitare di fare qualsiasi rumore (a dire il vero non respiravamo neanche! ).

Gli episodi non vengono doppiati in sequenza, ma si salta da una scena all'altra concentrandosi su quelle che possono coinvolgere gli attori presenti in quel turno. Si doppiano poche frasi alla volta finché non si ha un buon inciso per poi passare alle frasi successive.

Nel turno al quale abbiamo assistito hanno doppiato spezzoni degli episodi 17 e 18 della seconda stagione, "Disharmony" e "Dead end". Siccome "Disharmony" è un episodio adattato da Orietta, lei cercava di nascondersi per evitare eventuali insulti degli attori. Come è facile immaginare infatti, il lavoro di un doppiatore è strettamente collegato a quello preliminare dell'adattatore, che deve avere cura che la frase da doppiare segua il labiale il più possibile e che abbia all'incirca lo stesso numero di sillabe presenti in originale. Comunque tutto è andato nel migliore dei modi e gli attori le hanno fatto anche i complimenti!

Capita a volte che venga tolto o aggiunto qualche articolo o vengano modificate un po' le frasi, ma solo per facilitare il lavoro ai doppiatori che hanno ritmi e cadenze diverse.

  

Il doppiaggio può avvenire con solo un attore alla volta o con più attori alla volta. Devo dire che sono rimasto stupito dalla bravura e dalla capacità di realizzare la maggior parte di "anelli" in maniera perfetta già al primo tentativo, anche se era divertente vederli ogni tanto sbagliare e prendersi in giro tra di loro!

Molti vorranno sapere magari se parlare ad esempio con Francesco Bulkaen sia come parlare con Angel. La risposta è "Non esattamente". La voce dei doppiatori è effettivamente molto simile ma "al naturale" non viene impostata (e li abbiamo sentiti parlare pure in romanaccio! ).

Quando sono davanti al leggio invece la trasformazione è completa. Era tutto abbastanza straniante: guardavamo lo schermo e sentivamo la voce di Angel, poi ci giravamo e vedevamo Francesco parlare. E' una sensazione un po' particolare, difficile da spiegare.

Sono stati tutti bravissimi e molto gentili con noi, ma Francesca Fiorentini ci ha stupito particolarmente: appena arrivata rideva e scherzava con tutti e, cinque minuti più tardi, la prima scena che doveva doppiare vedeva Cordelia piangere e gridare nel bel mezzo di una visione. Un modo splendido per cominciare la giornata! Lei è stata bravissima ed è stata un "buona la prima"! L'immedesimazione è stata completa: Francesca urlava in mezzo alla sala e la sua faccia era contratta come quella di Cordelia.

Poi ovviamente, mentre li osservavamo doppiare, è partito quasi subito il giochino "Dove ho già sentito questa voce"!

A volte sono gli stessi doppiatori ad accorgersi di aver sbagliato, ma nella maggior parte dei casi sono Elio e Fernanda: Elio interviene di più sull'intonazione e sull'interpretazione mentre Fernanda sugli scambi di parole e sugli errori di dizione. Dobbiamo dire che Fernanda ha un orecchio impressionante: tutte le volte che aveva dei dubbi e voleva risentire una frase che per noi era venuta benissimo, aveva quasi sempre ragione! Riesce a notare anche i più piccoli difetti e, mantenere questa costante concentrazione per parecchie ore, non è certo una cosa delle più semplici.

 

Finito il turno di doppiaggio del mattino abbiamo salutato i doppiatori e colto l'occasione per fare qualche foto con loro.

  

Poi Elio ci ha spiegato come vengono registrate le voci. Nella foto a destra potete vedere la custodia più grande (quella grigia) dove c'è la bobina con tutto l'inciso. Se per qualche motivo il nastro non si sentisse o fosse rovinato c'è il nastro di backup (nella custodia nera) che rimane in registrazione per tutto il turno. Le varie frasi doppiate vengono poi montate insieme anche grazie all'aiuto delle indicazioni di Fernanda che segna ogni volta qual è la versione buona.

Elio e Fernanda ci hanno poi invitato al turno del pomeriggio dove c'era Christian Iansante (doppiatore di Lindsey, ma anche di Joseph Fiennes e seconda voce di Xander) ma non siamo restati poiché dovevamo andare agli studi della E.T.S.

Intanto, nello studio a fianco, stavano doppiando "Sex and the City" (un'altra puntata adattata da Orietta che cercava sempre di non farsi riconoscere! ).

Prima di tornare all'auto, Orietta ci ha presentato Claudio Capone, il doppiatore dei documentari di "Quark", di Ridge in "Beautiful" e di Eric Camden, il pastore di "Settimo Cielo". Una voce strafamosa insomma! E' una persona squisita e si è fermato a parlare un po' con noi. Matteo gli voleva far dire "Nella prossima puntata di Quark vedremo..." ma l'abbiamo fermato in tempo!

Dopo una breve sosta al Gianicolo, occasione per farci una foto con Orietta, ci siamo diretti alla sede della E.T.S., la società che si occupa dell'edizione italiana di Angel.

Appena entrati agli studi dell'E.T.S. ci siamo subito trovati davanti Fabio Boccanera, voce di Spike dalla quarta stagione in poi ma anche doppiatore di Ben Affleck e Johnny Depp. Abbiamo conosciuto il gruppo di lavoro di Orietta, mentre Matteo, con le orecchie ben tese, ha individuato una persona che parlava praticamente come Eros di "C'era una volta... Pollon"! Nonostante le mie preghiere, Matteo gli si è avvicinato e gli ha chiesto "Scusi, ma lei è Fabrizio Mazzotta?". Incredibilmente era davvero lui, la voce di Eros, ma anche di Krusty il Clown ne "I Simpson"! Matteo gli ha fatto persino sentire la sua suoneria di Pollon...

Fabrizio si è rivelato oltremodo gentile e chiacchierando con lui abbiamo scoperto che è stato anche il direttore di doppiaggio di due episodi della prima stagione di Angel, in particolare quelli in cui torna Faith: "Five by five" e "Sanctuary" (il 18 e il 19). Ci ha chiesto quale fosse il nostro sito e si è fatto raccontare persino il finale di Angel!

Ovviamente, a fine giornata, Matteo ha preteso una foto insieme a lui...

In conclusione, vorremmo ringraziare un po' tutti per questa giornata straordinaria che non dimenticheremo mai. Innanzitutto un grosso grazie va a Orietta che ha reso tutto possibile e magico, un grazie al suo gentilissimo amico Alberigo (un vulcano di idee), un grazie a Laura che si è sorbita le domande di Matteo , un grazie ai doppiatori che sono stati simpatici e disponibili e infine un grosso grazie anche a Elio e Fernanda, davvero dei grandi professionisti, che ci hanno dedicato il loro tempo e ci hanno aiutato a capire cosa succede in uno studio di doppiaggio.

E adesso non vediamo l'ora di vedere le puntate doppiate quando eravamo presenti in studio!

P.S. Un ringraziamento anche ad Antonio Genna che ci ha cortesemente permesso di utilizzare le schede presenti sul suo sito.

Postato da Michele il 04/05/04


Commenti

Powered by pMachine  

  

Buffy the Vampire Slayer and its trademarks are the property of Twentieth Century Fox, Joss Whedon, Mutant Enemy, and the WB Television Network.
All rights reserved. No copyright infringement is intended. This site is Buffyrighted.
On line since 06/10/2001. Graphic and contents are ©Buffymaniac.it. Please do not take anything without asking first.