A SUNNYDALE

 

a story by: McPagans

 

DISCLAMER

Tutti i personaggi della serie televisiva Buffy the Vampire Slayer citati nella storia sono di propriet di Joss Whedon, di David GreenWalt, della 20th Century Fox Television Production e della Warner Brothers. Sono stati utilizzati senza il consenso degli autori, ma non a fini di lucro.

Se volete dirmi qualcosa sceivete alll indirizzo mail: diablos0@hotmail.com

 

Per il contenuto e i temi trattati questa storia non dovrebbe essere letta da persone minori di 18 anni

 

Il tramonto sta calando su Sunnydale e presto sar seguito dalle tenebre, all interno del bar di Willy un tizio sui 25 anni con barba e capelli che non possono avere piu di tre giorni di vita, una canottiera sporca di sangue che lascia scoperte le braccia completamente tatuate con dei dragoni d'ossa che vi si avvolgono sopra sta bevendo un bicchiere di Whiskey secco dietro l'altro, ormai quasi completamente ubriaco e ha la testa piena di pensieri, la sua citta che non potra piu vedere per molto moltissimo tempo ;almeno a suo parere; , a della genta con cui prima o poi ;anche se propende per il poi; dovr regolare dei conti , ma sopratutto pensa a Jen la sua ragazza anzi ormai ex ragazza.

Sputa nel posacenere si rolla una sigaretta vuota il whiskey rimasto allunga 20$ e si avvia barcollando all uscita+

Willy:"Hei ragazzo fossi in te non guiderei sta sera potresti avere un incidente e lasciarci le penne."

Vincent , che il nome del ragazzo, si gira e lo fissa con un sorriso storto e la sigaretta incollata nel angolo della bocca

Vinc:"Magari un incidente gringo magari......"

Mentre esce dal locale urta con la spalla un tizio strano che sta entrando in quel momento, sbattendosene le palle continua per la sua strada quando una mano lo afferra per la spalla e lo obbliga a girarsi

Tizio:"Hei com' che non mi hai chiesto perdono?"

Vinc:"Semplice perch io non chiedo mai scusa alle teste di cazzo"

Il tizio, che in realt un vampiro, gli rifila un pugno in piena faccia che lo manda a sbattere contro la porta, Vincent si pulisce il sangue che gli cola dalla bocca poi gli restituisce il pugno facendolo finire contro due sgabelli al banco che cadono assieme al vampiro, mentre sta per rialzarsi Vincent lo afferra per il bavero della giacca e lo solleva di peso poi gli cala un altra saracca sul volto che lo ri sbatte per terra

Vinc:"Allora testa di cazzo vuoi continuare a giocare o preferisci ritirarti?"

Il vampiro fa per rialzarsi, Vincent gli allunga un calcio nelle palle

Vinc:"Ok ho capito continuiamo a giocare!"

Gli molla un altro calcio sta volta in piena pancia mandandolo lungo e disteso sul pavimento poi afferra una degli sgabelli e gle lo punta sul petto

Vinc:"E se io adesso ti infilzo come uno spiedino?"

Vampiro:"Fai pure ma ti avviso mi faresti solo il solletico"

Vinc:"Ok vediamo"

Gli cala le gambe dello sgabello all interno del corpo, una di queste gli trafora il cuore riducendolo in polvere, Vincent rimane di stucco poi scuote la testa

Vinc:" Cazzo visioni anche sta sera...e si che ho solo bevuto droghe non ne ho prese.......azzo vero che mi sono fatto due canne prima di uscire......basta mischiare porca troia"

Esce dal locale e sale in macchina, una Cadillac nera decapottabile.

 

Buffy sta menando tre vampiri in un parcheggio e non sembra avere la meglio, Vincent si sta avvicinando per parcheggiare e vede la scena

Vinc:" Ecco adesso vedo anche gnoccolone bionde che si menano con tizi strani come la visione di prima...bah e assecondiamole ste visioni.."

Pigia il piede sull accelleratore e entra sgommando nel parcheggio cerca, per quel poco che gli consentono ancora le sue capacit visive offuscate dall alcool, di inquadrare un vampiro e poi via di gas.

Il corpo della cratura gli rimbalza sul cofano ammaccandolo

Vinc:" Porca puttana se sono realistiche ste visoni.."

Guarda la bionda che si fermata a fissare la scena assieme ai suoi due antagonisti

Vinc:"Allora pupa ti muovi a salire in macchina o aspetti un invito a nozze?"

Buffy lo fissa stupita poi scatta, appoggia un piede sul cofano , Vincent molla un madonnone, e si catapulta nel posto del passeggero

Buffy:"Dai muoviti andiamocene"Vincent alza le spalle, retro, prima e esce dal parcheggio.

 

La macchina parcheggiata per meta sul marciapiede davanti a casa di Giles, all interno Vincent sdraiato su un divano con una pezza bagnata in testa mentra Giles e Buffy sono seduti sulle poltrone bevendo del the

Vinc:"Cazzo mi volete dire allora che quello che ho visto sta sera non sono delle visioni?"

Giles:"Esattamente, qui succedono cose molto strane......se fossi in te tornerei immediatamente nella mia citt"

Vinc:"No grazie preferisco combattere l'inferno intero pittosto che tornare nella mia citta.."

Buffy:"Allora sei capitato nel posto giusto"

Giles:"Buffy ti prego!"

Buffy:"Beh che ho detto di male???"

Giles:"Lascia stare meglio"

Vincent si leva lo straccio dalla testa

Vinc:"Beh Giles ti ringrazio dell ospitalita ma adesso meglio se vado in albergo a dormire un po."

Giles:"Forse meglio se ti fai accompagnare da Buffy"

Vinc:"Magari la prossima volta grazie lo stesso."

Guarda Buffy e le fa un grottesco inchino

Vinc:"Alla prossima bellezza....nel caso ti venga voglia di vedermi mi trovi da Willy ciao"

Buffy:"Ti verro a cercare sicuramente.."

Vinc:"Peccato per il tono sarcastico perch la frase mi piaceva.....beh buona notte a tutti e due"

Dall'interno sentono la macchina allontanarsi

Giles:"Simpatica persona non c' che dire....di un grezzo impossibile"

Buffy:"Beh dipende dai punti di vista"

Giles:"Angel....Riley....Spike...adesso questo...ma proprio non riesci a farti piacere delle persone normali?"

Buffy:"E chi ha mai detto che mi piace?Io no di sicuro, anzi lo trovo troppo borioso per i miei gusti!"

Giles:"Ok ok non ti scaldare, vuoi che ti accompagno a casa?"

Buffy:"No grazie......so ancora cavarmela da sola!"

Giles:"Capito non serata.. buona notte Buffy"

Buffy:"Notte signor Giles"

 

Il giorno dopo come il sole inizia a tramontare Vincent entra nel bar di Willy e si siede al solito posto ordinando la solita bottiglia di Whiskey e si attacca a bere a canna senza versare il liquido nel bicchiere.

Al 1:30 Vincent viene sbatutto fuori dal locale di peso da un demone parecchio incazzato ;Vinc totalmente ubriaco si era sbattuto la sorella del demone nei cessi del locale; sebbene atterri con la schiena su un cassonetto dell immondizia sembra non provare alculn dolore, rimane 5 minuti seduto nel vicolo a fumersi una sigaretta poi si alza mette una mano in tasca e estrae le chiavi della macchina che pero gli cadono per terra, si china per riprenderle ma una mano femminile gle le sfila da sotto il naso

Vinc:" E adesso chi cazzo ?"

Solleva la testa e vede le sue chiavi che dondolano poi riesce a mettere a fuoco anche le faccia di Buffy dietro.

Vinc:" oh porca puttana.."

Buffy:"Cos' non sei contento di vedermi?"

Vinc:"Si si certo anche se ;si accende una sigaretta; speravo di farmi trovare un po piu in forma......mi ridaresti le chiavi molto gentilmente?"

Buffy:"Non dirmi che hai intenzione di guidare in queste condizioni..."

Vinc:"A te che te ne frega se guido in queste condizioni o no?"

Buffy:"Non me ne frega niente hai ragione per non ho intenzione di avere sulla coscienza un povero ubriacone depresso"

Vinc:"Hei io non sono depresso!"

Buffy:"Certo certo raccontale a un altro ste stronzate e adesso muoviti"

I due arrivano alla macchina, stanno per salire quando una creatura simile a un cane , solo delle dimensioni di una mucca per, salta fuori da un tombino e inizia a fissare i due sbavando e emettendo strani rumori

Buffy:"Scusa questione di un attimo la sistemo e arrivo"

Vinc:"Scusa questione di un nano secondo la sistemo io"

La creatura carica, Vincent estrae dal cruscotto una Colt Wilson Combat Super Grade col calcio in madreperla e il nome "Jen" dorato scritto nella parte inferiore, la punta e spara.

La creatura emette una specie di guaito e crolla a terra priva di vita, Buffy squadra Vincent con aria sospetta

Vinc:"Piccola non ti stupire siamo in America il paese col piu alto tasso di delinquenza e questa la mia assciurazione sulla vita.....troppi balordi in giro!"

Buffy:"E chi mi dice che te non sei uno di loro?"

Vinc:"Te lo dico io poi sta a te se crederci o no..."

Buffy:"Rimettila via e andiamo."

 

La macchina accostata sul bordo della strada con le quattro freccie in funzione Vinc seduto con le gambe fuori dalla portiera e si tiene un fazzoletto premuto sulla fronte che sanguina mentre Buffy continua a camminare in cerchio davanti a lui

Buffy:"Senti anche colpa tua che non ti sei messo la cintura d'altronde mica potevo tirare sotto quel gattino indifeso.."

Vinc:"No certo che no... DICO SOLO CHE SE ANDAVI PIU PIANO POTEVI FRNARE DOLCEMENTE E NON MOLLARE QUELL INCHIODATA PAZZESCA CAZZO!!!!"

Buffy:"SENTI UN PO TE PRIMO NON STAVO ANDANDO FORTE SECONDO....BEH SECONDO NON ROMPERMI LE PALLE!!!"

Vincent scoppia a ridere e si accende una sigaretta, intanto la ferita sulla fronte ha smesso di sanguinare

Buffy:"Beh che c' da ridere??"

Vinc niente niente sta tranquilla ;si alza e si mette a camminare anche lui; te quanto tempo che stai in sto cesso di posto?"

Buffy:"Da qualche anno ormai e poi non un cesso di posto..."

Vinc:"Si dai questa raccontala a un altro che io non ci credo, a proposito ieri sera non ho capito molto di quello che diceva tuo padre, quindi chi erano quei tizi?"

Buffy:" (ridendo) Quello non mio padre beh diciamo un amico, e quei tizi che hai visto erano dei vampiri"

Vinc:"Posso anche crederci dopo quello che ho visto in questi due giorni se mi dicessero che c' vita su Marte....beh ci crederei e adesso seconda domanda, perch li stavi menando?"

Buffy:"Qui piu difficile da rispondere...ecco vedio...io sarei l'ammazza vampiri!"

Vinc:" (annuendo) Ok.....dammi un attimo per abituarmi a quello che hai detto"

Buffy:" cos' non ci credi?"

Vinc:"E chi me lo dice che non una cazzata?"

Buffy:"Te lo dico io poi sta a te se crederci o no..."

Vinc:"Ok e dimmi una cosa amazza vampiri un tizio alto + o - due metri e con due corna in testa che roba ?"

Buffy:"Un demone!"

Vinc:"Come quello a cui ho sparato?"

Buffy:"Esattamente"

Vinc:"E muoiono solo se gli sparo?"

Buffy:"No li puoi anche massacrare di botte, accoltellare, decapitare, prendere a bastonate eccetera eccetera eccetera.."

Vin:"Buono a sparersi!"

Buffy lo guarda con aria interrogativa, lui le si avvicina fino a finire di fronte a lei

Vinc:"Hai impegni per il resto della notte?"

Si china e la bacia, come risposta riceve una ginocchiata nelle palle che lo fa accasciare al suolo rantolando

Buffy:"Brutto pezzo di merda figlio di troia non ci provare mai piu capito!!!Mai piu!!!!!!"

Lei si allontana nel buio mentre lui controlla di avere ancora tutti gli attributi caratteristici della razza maschile.

 

Vincent scende dall'auto apre il bagagliaio e ne estrae una mazza da baseball se la soppesa sulla manno poi chiude e si dirige verso il bar di Willy con la mazza appoggiata sulla spalla.

Il demone seduto a un tavolo con due amici e sta bevendo una sostanza nerastra di dubbia provienenza, la prima mazzata gli sfonda una spalla facendolo urlare dal male, fa per alzarsi ma viene ri spinto sulla sedia da una seconda mazzata questa volta in piena testa seguita immediatamente da una sul braccio che lo manda lungo e disteso per terra, una mazzata lo colpisce alla base della colonna vertebrale frantumandogliela, il demone urla poi inzia a vedere delle macchie nere davanti agli occhi, il colpo finale, quello che gli sfonda il cranio uccidendolo, non si rende nemmeno conto di riceverlo.

Buffy ha visto la macchina fermarsi vicino al bar di Willy e Vincent entrarvi in compagnia di una mazza da baseball e cio non le lascia presagire nulla di buono.

Come spalanca la porta la prima cosa che le colpisce lo sguardo il demone a terra in un lago di sangue, la seconda Vincent che la osserva con la canottiera sporca di sangue tutto sorridente con una sigaretta che gli spunta dall angolo della bocca, senza nemmeno pensarci lo raggiunge, lo afferra e lo sbatte sul bancone del bar

Buffy:"Hei brutto idiota che ti sei messo in testa di fare???"

Vinc:"Semplice farla pagare allo stronzo che mi ha sbattuto fuori dal locale ieri!"

Vincent gira la testa di lato

Vinc:"Senti dolcezza per il sesso sadomaso ne riparliamo dopo adesso lasciami che ci sono due grossi problemi in arrivo

Buffy si gira e vede i due amici del cadavere che ripresisi dalla sorpresa stanno avanzando incazzati verso di loro.

Buffy si sgranchisce le dita, Vincent sputa, i demoni caricano, lei molla una scarpata in pieno stomaco a uno dei due facendolo volare contro la parete, vincent molla un colpo con la mazza che colpisce in pieno volto la creatura, uno schianto secco e la testa del demone inizia a penzolare non piu sorretta dal osso del collo, il demone superstite si alza scrolla la testa e si prepara a caricare, Vincent si para davanti a Buffy ma viene allontanato con un calcio da quest ultima, il demone avanza la ragazza resta ferma, il demone avanza ancora e la ragazza rimane sempre ferma, il demone scatta e la ragazza salta atterrando con i piedi in testa alla creatura che molla un grido soffocato e cade a terra con la testa incassata nelle spalle.

Willy:" (alzandosi da sotto il bancone dove si era nascosto) Hei hei hei voi non potete venire qui e rompermi tutto insomma che modo di fare ?!?!?!"

Vincent gli si avvicina e lo afferra per la camici

Vinc:"Senti brutto nano non rompere i coglioni e vedi di cagare fuori da sta merda di locale una bottiglia di qualcosa di "decente" che possa bere anche la mia amica (lo lascia andare e poi lo riafferra subito) ah dimenticavo niente stronzate o te sei il primo a cui spacco la faccia capito?!?!?"

Willy sta sudando abbondandemente

Willy:"Si si capito capito niente stronzate"

Sparisce in cantina e torna poco dopo con una bottiglia di Cristal e due bicchieri

Vinc:"Quant'?"

Willy:"Omaggio basta solo che appena avete finito ve ne andate"

Vinc:"Tutto li...ok"

Prende la bottiglia e i biecchieri e esce dal locale con Buffy

Willy da un occhiata al casino che c' in giro, si mette le mani nei capelli e appoggia la faccia sul bancone.

 

La bottiglia di champagne vuota giace in un angolo della stanza le coperte sono sparse sul pavimento un alito di vendo gonfia le tende che sfiorano i bicchieri appoggiati sul tavolino di fianco a loro, sul letto c' sdraiato Vincent con una canna che gli pende dalle labbra e pensa....

Vinc:"Peccato che la biondina si sia bevuta un goccio di vino e sia corsa a casa, peccato davvero.....beh adesso per ora di tornare a casa"

 

Fine